• Loft a Milano
  • Loft a Milano
  • Loft a Milano
  • Loft a Milano
  • Loft a Milano
  • Loft a Milano
  • Loft a Milano
  • Loft a Milano
  • Loft a Milano
  • Loft a Milano
  • Loft a Milano
  • Loft a Milano
  • Loft a Milano
  • Loft a Milano
  • Loft a Milano
  • Loft a Milano
  • Loft a Milano
  • Loft a Milano
  • Loft a Milano
  • Loft a Milano
  • Loft a Milano
  • Loft a Milano

Loft a Milano

140mq.

Milano

2008

Loft  in Via Villapizzone a Milano

Destinazione: studio-abitazione

Committente: privato

Incarico assolto:

Progettazione esecutiva

Direzione lavori e collaudo

Coordinamento della sicurezza

Interior design

Il dinamismo che caratterizza ormai la vita moderna tende a contaminare anche i luoghi dell’abitare trasformando e scambiando spazi differenti in modo flessibile. Il concetto ricorrente di spazio unico continuo e dinamico trova la sua espressione più felice nel loft. Questo nuovo modo di concepire la casa trova oggi moltissimi amanti perché lo si sente più vicino al modo di vivere moderno, senza divisioni spaziali e dove tutto può essere reinterpretato. E’ il caso di questo progetto che descrive la realizzazione di un nuovo spazio abitativo all’interno di un complesso ex industriale milanese. L’immensa area ex industriale e artigianale di Via Villapizzone a Milano è stata suddivisa in diversi progetti di riconversione. Questo loft fa parte del complesso edilizio recuperato dall’Archietto Vittorio Bega che ha creato degli spazi modulari liberi di essere completati secondo i propri desideri e lasciando una grande libertà compositiva ai nuovi proprietari. Fin dall’inizio del cantiere quindi sono state introdotte opportune correzioni e varianti che hanno permesso di ottenere il risultato voluto di un abitazione su due livelli, con terrazzo e mansarda ma con l’aspetto del loft aperto e flessibile con spazi continui senza interposizioni . La possibilità di godere di una vista aperta verso l’interno del complesso grazie ad un ampio terrazzo ha permesso di avere della grandi vetrate in soggiorno che diffondono la luce in tutti gli spazi. Il progetto mantiene questa dimensione allargata e, trattandosi di uno spazio su due livelli, ne rafforza la possibilità di percepire le volumetrie con la doppia altezza e con la conseguente visione della doppia falda della copertura, resa più leggera anche dai nuovi lucernari. Il piano superiore è stato progettato con accurati dettagli estetici che rendono la scala di accesso come sospesa dai suoi tiranti d’acciaio posizionati su ogni singolo gradino ed il soppalco aggettante come un elemento armonico che grava poco sull’ambiente sottostante. Acciaio e colori chiari dominano l’impatto visivo di tutto lo spazio. Il pavimento in resina di tutto il piano accentua l’idea di continuità spaziale fino alla scala che porta alla zona notte, dove si trova una camera da letto e il suo bagno. La grande parete a doppia altezza in mattoni a vista arricchisce di colore l’immagine della zona a giorno.

Progetto pubblicato su Casa&Giardino – marzo 2009